giovedì 10 giugno 2010

Fertile illusione




Dagli alpeggi della val d'Ossola il ricordo dei Partigiani scende a valle per sedimentarsi in un ceppo.

E il dolore è velato, la fanciullezza pura e maliziosa, il moto perpetuo nasconde irrequietezza.

Il merlo continua incessantemente a fischiare la sua speranza.
E non è detto che Pedro finisca i suoi giorni in catene.

E' ora di godersi il viaggio senza pensare alla meta: possederti è una fertile illusione.



Vincenzo

2 commenti:

theyogi ha detto...

funziona.....

Vincenzo Beninato ha detto...

Sei troppo buono... ;-)